Data pubblicazione

Suggeriamo di seguito alcuni articoli pubblicati nei giorni scorsi in cui viene resa nota la posizione di Caritas Italiana rispetto alla regolarizzazione di lavoratori e lavoratrici vittime del caporalato e del sommerso, diventata in questo periodo questione nevralgica per l’economia del paese messa a dura prova dalla pandemia. Caritas Italiana chiede che siano regolarizzati lavoratori e lavoratrici che vivono in condizioni di completo isolamento per il lockdown e per  la crisi di molte attività lavorative. La richiesta è di convertire i permessi degli stagionali che già si trovano in Italia in permessi di soggiorno in tempi il più possibile rapidi. Un’occasione unica anche per far emergere dal sommerso migliaia di lavoratori, riconoscendo loro il ruolo, le tutele e l’accesso ai diritti, attraverso azioni concrete e politiche adeguate.

Leggi gli articoli completi:

8 MAGGIO 2020 - BYOBLU24:  Caritas: regolarizzazione migranti gesto di grande civiltà

6 MAGGIO 2020 - REDATTORE SOCIALE: Regolarizzazione migranti, è scontro nel governo. “No a calcoli politici su vita persone”

6 MAGGIO 2020 - RAINEWS: Regolarizzazioni, Caritas: "Agire subito, conseguenze più pericolose del coronavirus"

26 APRILE 2020 LA STAMPA: La Caritas: urgente regolarizzare i migranti per i lavori agricoli

19 APRILE 2020 - HUFFINGTON POST: Ma anche sugli "invisibili" il governo prende tempo